ATTESTATI RILASCIATI IN USCITA DAI CORSI A CATALOGO REGIONALE
1. ATTESTATO DI FREQUENZA RILASCIATO DAL SOGGETTO ATTUATORE
È un attestato rilasciato dall’Ente di formazione che gestisce l’attività formativa, senza che chi frequenta il corso debba svolgere alcun esame o momento valutativo.
L’attestato contiene l’indicazione del tipo di iniziativa, dei moduli o delle aree tematiche e delle ore effettivamente frequentate dal partecipante sul totale previsto. È rilasciabile per qualunque iniziativa formativa, anche non conclusa.
L’attestato di frequenza non ha il valore di una certificazione ed è utilizzabile solo come titolo nell’ambito di autodichiarazioni, come il curriculum vitae.
 2. ATTESTATO DI FREQUENZA CON PROFITTO RILASCIATO DALLA REGIONE UMBRIA
E’ un titolo che viene rilasciato al termine di corsi che possono avere per oggetto di studio contenuti e durata diversi : possono essere frequentati a titolo di aggiornamento professionale, professionalizzante o amatoriale .
Gli attestati di frequenza e profitto non possono sostituire, come requisito professionale, gli attestati di qualifica, obbligatori per legge allo svolgimento di alcune attività specifiche.
 3. ATTESTATO DI QUALIFICA PROFESSIONALE RILASCIATO DALLA REGIONE UMBRIA
E’ un titolo che corrisponde ad una figura professionale istituita per legge. I contenuti dei corsi che prevedono il rilascio di veri e propri titoli di studio, quali sono le qualifiche professionali, sono stabiliti per legge e sono simili per durata, materie di studio, stage, numero di assenze, prove d’esame, su tutto il territorio italiano.
 
ATTESTAZIONI PER CORSI REGOLAMENTATI DALLA REGIONE UMBRIA – ABILITAZIONI
ATTESTAZIONI DI FREQUENZA SEMPLICE VALIDE AI FINI DELLA ABILITAZIONE
Corsi sicurezza sul lavoro
ATTESTAZIONI DI FREQUENZA CON PROFITTO O DI QUALIFICA VALIDE AI FINI DELLA ABILITAZIONE
Certificazione energetica degli edifici
Responsabile Tecnico” al fine dell’iscrizione all’Albo Nazionaledelle imprese che effettuano la gestione dei  rifiuti
Installatore  tecnologie  energetiche  alimentate  da  fonti rinnovabili ex D.Lgs 3 marzo 2011, n.28, Art.15, c.2
 
CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE
Certificazioni Cambridge English Language Assessment (ESOL CAMBRIDGE)
La University of Cambridge ESOL Examinations è l’organismo dell’Università di Cambridge dedicato a organizzare e gestire esami per la valutazione della conoscenza della lingua inglese per soggetti non madrelingua[1]. La sigla ESOL presente nel suo nome sta a significare “English for Speakers of Other Languages” (inglese per non madrelingua). Dal gennaio 2013, in occasione del centesimo anniversario, il nome è stato cambiato in Cambridge English Language Assessment
Inglese generale
KET (Key English Test): livello elementare (A2 nel QCER) : Il KET, acronimo per Key English Test (“Esame chiave d’inglese”), rappresenta il primo livello degli esami dell’University of Cambridge ESOL Examinations (Esami di lingua inglese dell’Università di Cambridge per persone parlanti altre lingue). Chi supera tale esame è in grado di comunicare a livello molto semplice nel corso di un soggiorno in un paese anglofono. Chiunque voglia sostenere tale esame deve avere almeno una conoscenza basilare della grammatica inglese. Il KET è l’esame precedente al PET.
PET (Preliminary English Test): livello intermedio (B1 nel QCER): Il PET, acronimo per Preliminary English Test (“Esame preliminare d’inglese”), rappresenta il secondo livello degli esami dell’Università di Cambridge in “English for Speakers of Other Languages” (ESOL). È inserito al livello B1 nel Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue per il grado di conoscenza della lingua, equivalente ad un livello intermedio, adatto a situazioni comuni e di vita quotidiana. Per sostenere tale esame è necessario conoscere almeno 1.500 vocaboli circa. L’esame si può svolgere in qualsiasi centro autorizzato per lo svolgimento di esami Cambridge Esol e in particolare modo nelle sedi del British Council
FCE (First Certificate in English): livello intermedio superiore (B2 nel QCER) : Il First Certificate in English o FCE (Primo Certificato in inglese) è un certificato di conoscenza generale della lingua inglese rilasciato dall’Università di Cambridge nel caso di superamento dell’esame omonimo.
Per il Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle Lingue (CEFR), il FCE è al livello B2 (o C1 nel caso di votazione A). Come importanza viene prima il Certificate in Advanced English (CAE), penultimo livello, e dopo il Preliminary English Test (PET). Fa parte degli esami tenuti e rilasciati dalla University of Cambridge ESOL Examinations.
Come per tutti gli altri esami di Cambridge, la qualifica, una volta conseguita, non è mai revocata. Il livello del parlante che ha conseguito l’FCE è upper-intermediate (sovra-intermedio). Si tratta, come fa intendere il nome, del primo vero certificato di competenza nella lingua inglese e solitamente funge da preparazione per i due esami successivi, il Certificate in Advanced English e il Certificate of Proficiency in English.
Inglese commerciale
BEC (Business English Certificate): Preliminary, livello intermedio (B1 nel QCER) .
La certificazione BEC Preliminary dimostra le conoscenze linguistiche in ambito commerciale ed economico. Le organizzazioni aziendali richiedono spesso la certificazione BEC Preliminary affidandosi alle qualifiche Cambridge English, perché sono test che valutano tutte e quattro le abilità linguistiche (lettura, scrittura, ascolto e produzione orale) in un contesto economico e commerciale. Il contenuto del Cambridge English: BEC Preliminary verte su tematiche commerciali ed economiche pratiche che rispecchiano realtà di vita quotidiana lavorativa.
Il Cambridge English BEC Preliminary è posto al livello B1 del Common European Framework of Reference for Languages (CEFR).  A questo livello si è in grado di:
Leggere brevi messaggi; Capire e interpretare grafici; Scrivere brevi email; Capire brevi conversazioni telefoniche; Parlare di questioni economiche e commerciali.

  CERTIFICAZIONI INFORMATICA DI BASE E AVANZATA
certificazione Cisco CCNA 640-802 ( 200-120 )
La certificazione Cisco CCNA 640-802 ( 200-120 ) è la certificazione informatica tra le più richieste al mondo e parte iniziale e fondamentale del programma di certificazioni Cisco Systems , universalmente riconosciuto come il più accreditante nell’ ambito del Mercato del Lavoro ICT Tale certificazione attesta le abilità nell’ installazione , configurazione e diagnostica di piccole e medie reti aziendali e di tutti i servizi di networking essenziali comprendendo finanche le configurazioni WAN per la comunicazione con Uffici Remoti. Per ottenere la Certificazione Cisco CCNA è necessario superare l’esame Cisco Certified Network Associate. Per certificarsi CCNA non c’è nessun pre-requisito e basta superare positivamente l’esame 640-802 CCNA o entrambi gli esami 640-822 ICND1 e 640-816 ICND2. L’esame può essere fatto in qualsiasi sede Pearson VUE nel mondo. La certificazione CCNA dura 3 anni e entro questa scadenza va sostenuto un qualsiasi esame ICND, l’esame CCNA corrente, un qualsiasi esame professionale con codice 642-xxx, uno degli esami Cisco Qualified Specialist ad esclusione dei Sales Specialist o superare qualsiasi esame CCIE written.
LINK
Certificazioni IC3 – equipollente ECDL
Internet and Computing Core Certification (IC3)  è un Programma di Certificazione, è uno strumento valido per tutti coloro che desiderano entrare nel mondo dell’informatica ed acquisire un insieme minimo di capacità necessarie per poter lavorare con il personal computer nelle usuali applicazioni di ufficio. IC3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base che gode di neutralità rispetto ai vendor, essendo aperto alle diverse piattaforme tecnologiche, da quelle “proprietarie” a quelle “open source”.
La Certificazione IC3 2005 Plus si ottiene superando i seguenti esami:
COMPUTING FUNDAMENTALS; KEY APPLICATIONS; LIVING ONLINE; DATABASE APPLICATION
LA QUALIFICA IC3 – Internet and Computing Core Certification EQUIVALE ALLA PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER
Ministero Istruzione Università e Ricerca (MIUR) – rif. nota ministeriale n. 42 del 23.07.2004 : Le certificazioni informatiche Microsoft Office Specialist e IC3, sono considerate titoli equipollenti all’ECDL e valutabili dai Direttori Generali Regionali come attestati di addestramento professionale e come tali trovare collocazione, ai fini della valutazione, nel punto 5 della tabella A/1 allegata all’ordinanza Ministeriale 27.05.2002 n. 57.

LINUX   – Certificazione LPIC-1
ESAME 101 ed ESAME 102
Prezzo presso gli ATP e Test center VUE 149€ + IVA
Prezzo presso gli AAP 90€ + IVA
TEST CENTER
1. PCSNET Umbria – Srl
Via Montecorneo 45, località Montebello
06126 Perugia
2. Ecobyte Technology Srl.
via Penna 16
06132 Perugia
3. AFK Servizi
Via dei Prati Fiscali 201 – Roma
4.Aperiam
Via Adriano Olivetti – Roma

 CERTIFICAZIONI ENERGY MANAGER E ISCRIZIONE REGISTRO EGE
Certificazioni SECEM – i nostri corsi forniscono FINO A 6 punti su 21 per accedere all’esame
Il Sistema Europeo per la Certificazione in Energy Management SECEM è un organismo di certificazione del personale, che opera in conformità dello standard internazionale ISO 17024, facente capo alla FIRE – Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia – associazione tecnico-scientifica senza finalità di lucro il cui scopo è promuovere l’uso efficiente dell’energia.
Lo schema di certificazione di SECEM è la norma UNI CEI 11339:2009 “Esperti in gestione dell’energia – Requisiti generali per la qualificazione” (EGE)
La certificazione SECEM garantisce che il soggetto certificato gode di una preparazione di alto profilo e comunque conforme agli standard specifici nazionali/internazionali fissati per questa figura professionale ed agli standard ISO fissati per la certificazione delle persone. Tutti gli esperti certificati sono iscritti in apposito elenco articolato in due elenchi separati corrispondenti alle due classi di macroattività:
Settore industriale (Agricoltura e pesca, Industria manifatturiera, Industria dell’Energia ed Acqua, Industria dei servizi, attività produttiva in generale);
Settore civile (Costruzioni pubbliche e private; Trasporti; Pubblica Amministrazione, Commercio, Servizi pubblici e privati in generale).LINK
Il processo di certificazione degli EGE: Il candidato deve far pervenire sia per posta elettronica all’indirizzo candidatura@secem.eu, che in formato cartaceo, per posta raccomandata, la domanda di certificazione, debitamente compilata e sottoscritta.
Una volta verificati i requisiti per l’ammissione, nei modi e nei tempi indicati nel Bando d’esame, il candidato verrà valutato secondo il processo di certificazione di SECEM:
La valutazione per la certificazione viene effettuata per titoli ed esami. Clicca QUI per leggere modalità e regolamento.
 
Nota. 1
Gli Esami per il conseguimento delle Certificazioni descritte sono opzionali ed organizzati su richiesta e tenuti in sede o presso Test Center autorizzati.
Contattare la segreteria didattica per informazioni dettagliate.
   Nota. 2  Valore legale degli attestati
Tutte le certificazioni, ad eccezione della Frequenza, sono riconosciute dai Centri per l’Impiego e costituiscono quindi dei titoli validi per partecipare ai concorsi o alle chiamate pubbliche. Tutte le certificazioni rilasciano comunque crediti formativi.
Vi sono attestati a rilievo giuridico, che hanno un valore, una spendibilità sancita da leggi o atti amministrativi , e attestati che non hanno alcuna validità giuridica, ma consentono di acquisire competenze professionali utilizzabili sul lavoro o per il proseguimento della formazione.
Attestati a rilievo giuridico
Solo gli attestati a rilievo giuridico riportano in calce la previsione normativa ai sensi e per gli effetti della quale l’attestato è stato rilasciato. Salvo diversa indicazione normativa, gli attestati a rilievo giuridico, sono rilasciati dall’autorità pubblica competente a seguito del superamento di un esame che si svolge alla presenza di una commissione esterna, anch’essa nominata dall’amministrazione pubblica competente. Si tratta di una certificazione di parte terza, cioè effettuata da un soggetto terzo esterno alla struttura formativa che sancisce i risultati conseguiti dai candidati e assegna l’idoneità al rilascio di un attestato. La maggior parte delle attività formative sono rivolte al rilascio di attestati a rilievo giuridico denominati Attestati di Qualifica e Attestati di frequenza con profitto. Tali attestati hanno il valore ad essi assegnato dalle leggi sulla formazione professionale (L. 845/78 e L.R. 63/95), sono validi ai fini dei pubblici concorsi e utili ai fini del lavoro subordinato e dell’inquadramento aziendale. Altre certificazioni previste da specifiche normative consentono il rilascio di attestati di abilitazione e di idoneità, che rappresentano titoli essenziali per l’esercizio dell’attività autonoma a cui si riferiscono. Per coloro che abbandonano anzi tempo i percorsi formativi il soggetto titolare dei corsi può rilasciare un Certificato di competenze composto anch’esso di due parti frontespizio e allegato e che riporterà le competenze acquisite dall’utente al momento dell’abbandono del percorso formativo.
Attestati privi di valore giuridico
Gli attestati privi di validità giuridica sono, salvo diversa specifica normativa di settore, gli attestati di frequenza. Questi attestati sono rilasciati dall’operatore della formazione, agli allievi meritevoli dei corsi, che hanno cioè raggiunto gli obiettivi formativi previsti ( standard minimi) da un percorso di frequenza. Si tratta di certificazione di parte seconda autorizzata in quanto è il soggetto titolare del corso, che previa verifica del raggiungimento dello standar minimo di preparazione previsto, rilascia agli utenti il relativo attestato di frequenza e profitto. Per coloro che abbandonano anzi tempo i percorsi formativi il soggetto titolare dei corsi può rilasciare un Certificato di competenze composto anch’esso di due parti frontespizio e allegato e che riporterà le competenze acquisite dall’utente al momento dell’abbandono del percorso formativo.
***La Formazione accompagna il giovane verso il traguardo di una efficace professionalizzazione, permettendogli di non rimanere per anni in attesa di un lavoro ed anche – nella misura del possibile – di trovare un lavoro che risponda nel migliore dei modi ai suoi desideri.
I corsi di formazione, che consentono di acquisire competenze e qualifiche richieste dal mercato del lavoro,  vengono organizzati a tutti i livelli: post-scuola dell’obbligo, post-diploma, diplomi universitari, master.
L’Unione Europea incentiva anche la formazione continua intesa come adeguamento dei lavoratori, in particolare quelli minacciati dalla disoccupazione, in cassa integrazione o in mobilità, alle trasformazioni industriali e all’evoluzione dei sistemi produttivi.

Share Button

Modulo richiesta informazioni MG

Chiudi

La tua richiesta è stata inviata!

Compilare il modulo in tutte le sue parti. Si raccomanda di riportare un numero telefonico per i contatti.

Nome *
Email *
Telefono *
Oggetto *
Domanda *
* Campi obbligatori